Amministrazione Trasparente

ORDINE FARMACISTI DELLA PROVINCIA DI ORISTANO
MENU

Ordine dei Farmacisti Amministrazione Trasparente

Pagamenti dell'amministrazione



PAGAMENTI INFORMATICI ALL’AMMINISTRAZIONE


Adesione alla piattaforma PagoPA dal 23/11/2016.

In ottemperanza alle disposizioni impartite dal Codice dell’amministrazione digitale e dal D.L. 18/10/2012 n. 179, l’Ordine dei Farmacisti della Provincia di Oristano ha aderito al nodo nazionale dei pagamenti denominato "pagoPA®" realizzato dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AGID).

Dal 1° gennaio 2019, infatti, decorre “l’obbligo per i prestatori di servizi di pagamento abilitati di utilizzare esclusivamente la piattaforma di cui all’art. 5, comma 2, del decreto legislativo n. 82 del 2005 per i pagamenti verso le pubbliche amministrazioni”, ai sensi dell’art. 65, comma 2, del d.lgs. 13 dicembre 2017, n. 217. Pertanto, a decorrere da tale data, i prestatori abilitati a offrire servizi di pagamento ai sensi della direttiva 2015/2366/UE relativa ai servizi di pagamento nel mercato interno (“PSD2”) non potranno in alcun modo eseguire servizi di pagamento che non transitino per il Nodo dei pagamenti-SPC di cui all’art. 5, comma 2 del CAD e che abbiano come beneficiario un soggetto pubblico obbligato all’adesione allo stesso sistema, ad eccezione dei soli servizi di cui alle lettere a), b), c) e d) del capitolo 5.

Questa piattaforma tecnologica consente all’utente (cittadini, privati ed imprese) la possibilità di effettuare on-line i propri pagamenti elettronici a favore delle pubbliche amministrazioni potendo scegliere la banca o l’istituto di credito con cui effettuare la transazione (definito come PSP prestatore dei servizi di pagamento) tra quelli accreditati a livello nazionale.

Al fine di consentire le attività di riconciliazione del pagamento da parte degli enti creditori e quelle di riversamento a cura dei prestatori di servizi di pagamento, ciascun ente creditore attribuisce ad ogni operazione di incasso un codice identificativo denominato «Identificativo univoco di versamento» (IUV) che non potrà mai più essere associato, nel tempo, ad alcun altro incasso emesso dal medesimo ente creditore.

Dal punto di vista del debitore, invece, egli verrà indentificato attraverso il proprio codice fiscale o la propria partita IVA, fatti salvi i micro-pagamenti per i quali non è necessaria l’identificazione del soggetto che effettua il versamento.


Pagamenti dell'amministrazione     Pagamenti dell'amministrazione

Precedente